Resoconto Prima Assemblea di Moving Forward

Si è tenuta lo scorso 21 Giugno, presso la sede dell’INCA CGIL in Canonbury Road, la prima assemblea di Moving Forward, alla presenza degli eletti nel Comites di Londra.
I convenuti hanno preso le seguenti decisioni:
  •  Moving Forward continuerà la sua attività dentro e fuori dal Comites, per promuovere una sana integrazione e portare il contributo della comunità italiana alle battaglie di progresso che attraverseranno il Regno Unito.
  •  Moving Forward sarà guidato da un organo collegiale, un comitato politico composto da un rappresentante per ogni organizzazione e associazione che ha promosso la lista. Queste organizzazioni sono: PD Londra & UK, SEL UK, UK Possibile, Fonderia Oxford, INCA CGIL, Cinema Italia UK, NIALS.
  • All’interno del Comites, gli eletti porteranno avanti una linea costruttiva nel tentativo di fare funzionare al meglio il Comites.
  • All’esterno del Comites, l’attività di Moving Forward si articolerà attorno a quattro temi, di cui si occuperanno diversi gruppi di lavoro:

1) Servizi e Accoglienza: si occuperà di progettare e discutere iniziative volte a migliorare il funzionamento del Consolato ed a migliorare i servizi di accoglienza per i nuovi arrivati.

Responsabile: Martina Di Simplicio

2) Europa e Referendum: si occuperà della campagna referendaria sulla permanenza dello UK nella UE e del coinvolgimento della comunità italiana.

Responsabile: Andrea Pisauro

3) Cultura: si occuperà si promuovere iniziative per promuovere la cultura italiana e per offrire nuove opportunità agli artisti italiani in UK.

Responsabile: Clara Caleo Green

4) Comunicazione: aiuterà il gruppo di eletti e i gruppi di lavoro in particolare nella gestione dei social e della comunicazione.

Responsabile: Laura de Bonfils

Il lavoro dei gruppi inizierà a Settembre, coloro che fossero interessati a parteciparvi possono mandare una mail a movingforward.london@gmail.com accompagnato da una brevissima presentazione.

COMITES? Avanti tutta!

La democrazia é un bene comune.  È anzi il primo di questi beni, quello che permette di tutelare tutti gli altri, l’idea stessa che ci sia la possibilità di costruire un punto di vista comune sulle cose, che possa decidere cosa è un bene e cosa no.
A Londra vive la più grande comunità italiana fuori dal suolo patrio. Centinaia di migliaia di cittadini, emigrati vecchi e nuovi che costituiscono la seconda più grande comunità europea a Londra. Comunità sociale, fatta di reti culturali ed economiche forti. Ma non comunità politica, che discute di sè e per sè, che svolge un ruolo politicamente proattivo nel paese in cui vive.

Continue reading “COMITES? Avanti tutta!” »